Dal 23 aprile al 29 maggio 2011

Liz Gehrer è nata nel 1949 a San Gallo (in Svizzera), dove tuttora vive.
Con la sua arte desidera mostrare una visione insolita, una percezione particolare delle questioni di ogni giorno poiché, diversamente da quello che appare alla maggior parte delle persone, è la quotidianità che risulta essere degna di nota, è nell’ordinario che si nasconde lo straordinario; i temi che pertanto affronta sono ad esempio i rapporti tra gli esseri umani, l’ambiente e la natura, la nostra esposizione al flusso delle informazioni, la possibilità e l’assenza di legami tra gli Uomini.

È la carta il suo punto di partenza quando crea opere tridimensionali: questo materiale va ad abbracciare gli scheletri di ferro delle figure umane che modella in maniera astratta, riducendole ad una testa, ad un tronco, ad una massa indistinta di membra in cui è accentuata la linea verticale, andando così ad esprimere, in modo corporeo, le tematiche prioritarie delle sue opere: la vulnerabilità e, allo stesso tempo, la forza dell’uomo e delle sue relazioni.

La sua arte tuttavia non si esprime solo tramite le opere create attraverso la lavorazione del cartone, che Liz Gehrer riesce a plasmare assoggettando questo materiale alla realizzazione dell’idea, ma anche attraverso grandi installazioni che trovano spazio nella mostra dedicata all’artista organizzata dalla Fondazione Culturale Hermann Geiger.

Il percorso espositivo si compone di 6 sezioni, ognuna delle quali comunica, attraverso un proprio linguaggio, una profonda percezione dell’esistenza in cui il senso di solitudine, di fragilità e di transitorietà dell’uomo vanno a unirsi al bisogno di comunicazione e di relazione che l’uomo necessità di instaurare con gli altri esseri umani.

La prima sezione è composta da un labirinto di grate di ferro arrugginite sulle quali sono state modellate, con il cartone, figure umane dalla filiforme e slanciata silhouette: il visitatore è pertanto invitato ad avventurarsi in questo dedalo di griglie, che possono essere interpretate non solo come elemento strutturale ma anche come un confine, dalle quali queste sagome astrattamente umane seguono il suo cammino.

Il secondo settore è dedicato ad un’installazione intitolata “Beflügelt” (“Alato”): una composizione di ali bianche sospese in aria tramite fili di nylon ci comunica sia un senso di grandiosità, sia di leggerezza, sia di fragilità. La visione dell’opera cambia a seconda del punto di vista, di dove ci fermiamo ad osservarla, la sensazione è quella di assistere ad un lieve e inafferrabile volo poiché, muovendosi intorno all’installazione, ci sembra di percepire un leggero sbattito d’ali. Questo immaginario volo simboleggia la bellezza e la difficoltà di raggiungere i propri sogni: l’intraprendenza, l’audacia e la gioia che mettiamo nel tentare di raggiungere i nostri obiettivi, si scontrano inevitabilmente con gli ostacoli della vita i quali ci fanno ritrovare, proprio come queste ali di cartone sospese nel vuoto e che un soffio di vento può scompigliare, in una condizione di precarietà e instabilità.

Sfilano poi davanti ai nostri occhi le sculture che Liz Gehrer ha creato donando ad anime di ferro una silhouette umana con il semplice uso di carta, colla e gesso. Queste figure sottili e allungate raccontano la vita vissuta dall’uomo: il cartone infatti non è liscio ma è rugoso, ruvido e ricco di solchi e di strappi. Le sculture possono essere riunite a coppie, in gruppo o presentate singolarmente, ma in ogni caso appariranno allo stesso tempo vicine e lontane, a dimostrazione dell’ambiguità e dell’enigmaticità dei rapporti umani.

La quarta sezione è dedicata a collages di grandi dimensioni, che in origine erano semplicemente poster di bellissime ragazze utilizzati dalle case di moda per la loro pubblicità: Liz Gehrer rielabora e trasforma queste immagini con il linguaggio che lei usa per parlarci di come l’essere umano affronta la vita e il tempo, un tema che Liz propone anche nel quinto settore della mostra, incentrato sull’installazione “Ins Gras Beissen” (letteralmente “addentare l’erba”, un eufemismo per “morire”). L’artista ha steso sulla terra del suo giardino un grande poster pubblicitario raffigurante il volto di una affascinante e giovane donna e ha praticato dei tagli sulla superficie dai quali, con il passare del tempo, è emersa l’erba del prato che, lentamente e gradualmente, ha invaso tutta la tela, andando così a trasformare sempre più radicalmente il viso della ragazza fino a farlo scomparire del tutto sotto ad un soffice e verde manto erboso. Liz Gehrer ha fotografato di volta in volta i cambiamenti che la natura ha prodotto sulla fisionomia della donna: sulle 19 stampe allestite nella sala espositiva (e anche su un monitor sul quale queste immagini scorrono invece come un video) è possibile seguire questo percorso di trasformazione che simboleggia come la bellezza così come tutta la nostra vita, sia transitoria e fuggente.

L’ultima installazione si intitola “Filtro per polveri sottili”: distese a terra sono disposte 10 tute bianche che, gonfiate con l’aria emessa da alcuni phon, si trasformano in uomini che, respirando, diventano in realtà filtri per polveri sottili mentre vengono osservati, con sguardo quasi divertito, dalla gigantografia del volto di una bellissima ragazza.

Inaugurazione sabato 23 aprile, ore 18:00
Fondazione Geiger, Sala delle Esposizioni, Corso Matteotti 47, Cecina (Li)
Apertura: dal martedì alla domenica dalle 16 alle 20. Chiuso il lunedì.
Ingresso libero

 

  • Pinterest

Foto Gallery Evento

GALLERIA VIDEO EVENTO

RASSEGNA STAMPA EVENTO

TORNA ALL'EVENTO

ELENCO MOSTRE

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile sul nostro sito web.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente ne accetta la trasmissione sul proprio dispositivo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa Cookies

Dati di navigazione – log files

I sistemi informatici e gli applicativi dedicati al funzionamento di questo sito web rilevano, nel corso del loro normale funzionamento, alcuni dati (la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet) non associati a Utenti direttamente identificabili. Tra i dati raccolti sono compresi gli indirizzi IP e i nomi di dominio dei computer utilizzati dagli Utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri riguardanti il sistema operativo e l’ambiente informatico utilizzato dall’Utente. Questi dati vengono trattati, per il tempo strettamente necessario, al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il regolare funzionamento.

Dati forniti volontariamente dall’utente

L’invio volontario ed esplicito di posta elettronica agli indirizzi indicati nei differenti canali di accesso di questo sito e la compilazione dei “form” (moduli elettronici) specificamente predisposti comportano la successiva acquisizione dell’indirizzo e dei dati del mittente/utente, necessari per rispondere alle istanze prodotte e/o erogare il servizio richiesto. Specifiche informative di sintesi saranno riportate o visualizzate nelle pagine del sito predisposte per particolari servizi a richiesta.

Utilizzo dei cookies

Questo sito memorizza informazioni in file di testo di piccole dimensioni nel computer dell'utente. Questi file si chiamano cookie.

Esistono diversi tipi di cookie ed è possibile specificare se nel computer possono essere salvati tutti i tipi di cookie, alcuni tipi o nessuno. Se non si accetta nessun tipo di cookie, è possibile che non si riesca a visualizzare alcuni siti Web e a sfruttare le funzionalità di personalizzazione (ad esempio per la visualizzazione di notiziari locali, bollettini meteorologici o quotazioni di borsa).

Un cookie è un file creato da un sito Internet allo scopo di memorizzare nel sistema informazioni sull'utente, quali le preferenze manifestate dall'utente durante l'esplorazione del sito. Se, ad esempio, l'utente esegue una ricerca relativa all'orario di un volo in un sito Web di una compagnia aerea, il sito puó creare un cookie che contiene l'itinerario dell'utente. Oppure il cookie puó contenere una registrazione delle pagine visitate all'interno del sito. Queste informazioni verranno utilizzate dal sito per personalizzare la visualizzazione che verrà presentata all'utente alla successiva visita.

Nei cookie possono inoltre venire memorizzate informazioni sull'identità personale. Le informazioni sull'identità personale sono informazioni che possono essere utilizzate per identificare o contattare una persona, ad esempio il nome, l'indirizzo di posta elettronica, l'indirizzo dell'abitazione o dell'ufficio oppure il numero di telefono. In ogni caso, un sito Web puó accedere solo alle informazioni fornite personalmente dall'utente. Ad esempio, il sito non puó rilevare l'indirizzo di posta elettronica, a meno che l'utente non lo fornisca direttamente, né puó accedere ad altre informazioni presenti nel computer dell'utente.

I cookie salvati nel computer possono essere letti solo dal sito Web che li ha creati, i file che li contengono hanno infatti il nome composto dalla URL del sito Web che li ha creati.

Cookies permanenti e temporanei

Un cookie permanente resta memorizzato come file nel computer anche dopo la chiusura del browser e potrà essere letto dal sito Web che lo ha creato alla successiva visita del sito da parte dell'utente.

Un cookie temporaneo rimane memorizzato solo per la durata della sessione in corso e viene rimosso dal computer alla chiusura della sessione: tale chiusura puó essere provocata da un comando specifico, dalla chiusura del browser o dall'uso di una URL diversa da quella del sito che ha generato il cookie.

Cookies di prima parte e di terze parti

I cookie di prima parte sono quelli creati dal sito Web visualizzato, o inviati ad esso, e in genere vengono utilizzati per memorizzare informazioni quali le preferenze dell'utente che sta visitando il sito.

I cookie di terze parti sono i cookie creati da un sito Web diverso da quello visualizzato, o inviati ad esso. I siti Web di terze parti in genere forniscono parte del contenuto del sito Web visualizzato. Ad esempio, molti siti utilizzano la pubblicità di siti Web di terze parti che, a loro volta, possono utilizzare i cookie. I cookie di questo tipo vengono in genere utilizzati per registrare l'utilizzo di una pagina Web da parte dell'utente a fini pubblicitari o di marketing. I cookie di terze parti possono essere permanenti o temporanei.

Alcuni cookie sono potenzialmente dannosi, in quanto possono consentire l'accesso a informazioni personali che potrebbero venire utilizzate per secondi fini senza il consenso dell'utente.

Questo sito integra, all'interno delle proprie pagine, servizi di terze parti che potrebbero impostare e utilizzare propri cookie e/o tecnologie similari. L'impiego di tali cookie e tecnologie similari da parte di tali aziende è regolato dalle informative sulla privacy di dette società e non dalla presente informativa essendo questo sito totalmente estraneo alla gestione di tali strumenti ed al trattamento dei dati da questi derivanti.

Forniamo di seguito un elenco (non esaustivo) di alcune delle società partner che potrebbero utilizzare i cookie mentre navighi:

Google+ - Informativa: http://www.google.com/intl/it_it/policies/technologies/types/
Facebook - Informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Twitter - Informativa: https://support.twitter.com/articles/20170519-uso-dei-cookie-e-di-altre-tecnologie-simili-da-parte-di-twitter
YouTube - Informativa:
Pinterest - Informativa: https://about.pinterest.com/it/privacy-policy
AddThis - Informativa: http://www.addthis.com/privacy
Instagram - Informativa: https://instagram.com/about/legal/privacy/

Gestione dei cookie e configurazione dei browser

L'utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser.

Attenzione:
La disabilitazione totale o parziale dei cookie tecnici può compromettere l'utilizzo delle funzionalità del sito.

La disabilitazione dei cookie “terze parti” non pregiudica in alcun modo la navigabilità.

L'impostazione può essere definita in modo specifico per i diversi siti e applicazioni web. Inoltre i migliori browser consentono di definire impostazioni diverse per i cookie “proprietari” e per quelli di “terze parti”.

A titolo di esempio, in Firefox, attraverso il menu Strumenti->Opzioni ->Privacy, è possibile accedere ad un pannello di controllo dove è possibile definire se accettare o meno i diversi tipi di cookie e procedere alla loro rimozione.

Fermo restando quanto precede, informiamo che l’Utente può avvalersi di Your Online Choices. Attraverso tale servizio è possibile gestire le preferenze di tracciamento della maggior parte degli strumenti pubblicitari.

E' possibile pertanto utilizzare tale risorsa in aggiunta alle informazioni fornite dal presente documento.