viaggio nel cosmo - eventi

CICLO DI INCONTRI E CONFERENZE

Dalle ultime scoperte riguardanti l’Universo all’esplorazione del Sistema solare, dai viaggi spaziali nel cinema di inizio Novecento alla conquista dello spazio raccontata in letteratura: quattro occasioni da non perdere per tutti gli appassionati della materia.

 

MARTEDÌ 10 GENNAIO 2017, ore 18:00
La nuova finestra sull’Universo: le onde gravitazionali
Relatore: Federico Ferrini
Palazzetto dei Congressi, Piazza Guerrazzi, Cecina (LI)
Ingresso libero

A un secolo di distanza dalla previsione teorica di Albert Einstein, la Collaborazione globale Ligo-Virgo ha misurato per la prima volta gli effetti del passaggio delle onde gravitazionali, generate da due distinti eventi astronomici. Oggi l’astrofisica ha a disposizione un nuovissimo strumento d’indagine dell’Universo, che promette di mostrarci fenomeni finora inaccessibili.

Biografia di Federico Ferrini
Federico Ferrini si è laureato in Fisica a Pisa. Le sue ricerche spaziano dalla formazione dei sistemi planetari e delle stelle allo studio del mezzo interstellare, l’evoluzione delle galassie e la cosmologia. Dal 2002 al 2010 è stato addetto scientifico presso la Rappresentanza d’Italia alle Nazioni Unite a Ginevra. Nel 2011 è stato nominato direttore dello European Gravitational Observatory, EGO, (Cascina, Pisa) ove è situato l’interferometro Virgo, dedicato alla ricerca delle onde gravitazionali. Sotto la sua direzione è stato costruito il nuovo rivelatore Advanced Virgo.

 

SABATO 21 GENNAIO 2017, ore 18:00
In silenzio attraverso l’impossibile. I viaggi spaziali nel cinema muto
Relatore: Paolo Bertetti
Palazzetto dei Congressi, Piazza Guerrazzi, Cecina (LI)
Ingresso libero

Il mito dei viaggi spaziali ha alimentato l’immaginario cinematografico fin dalle sue origini. Tutti conoscono Il viaggio nella luna di George Méliès (1902); meno noto è che sulla scia di questo successo si sviluppò negli anni Dieci del Novecento un’intensa produzione di film stranieri dedicati all’esplorazione di altri pianeti. Anche il cinema italiano, all’epoca uno dei più importanti a livello mondiale, presentò esempi interessanti. Nella quasi totalità delle pellicole, il tema del viaggio nello spazio fu declinato – sul modello della produzione di Méliès – a livello fiabesco e surreale e affrontato quasi sempre in maniera comica e onirica piuttosto che realistica.
Durante la conferenza saranno proiettati spezzoni di alcuni film muti del genere fantascientifico.

Biografia Paolo Bertetti
Paolo Bertetti è coordinatore scientifico del Mufant – MuseoLab del Fantastico e della Fantascienza di Torino. Le sue ricerche più recenti riguardano le narrazioni transmediali (in particolare la costruzione del personaggio) e il cinema muto, con studi sull’immaginario tecnologico nel cinema italiano delle origini. Si occupa di mass media, Popular Culture, semiotica del cinema, semiotica del testo e teoria semiotica. Attualmente cura il Master in Comunicazione d’impresa presso l’Università di Siena.

 

MARTEDÌ 31 GENNAIO 2017, ore 18:00
Il futuro immaginario: avvenire e conquista dello spazio
Relatore: Piero Gondolo della Riva
Palazzetto dei Congressi, Piazza Guerrazzi, Cecina (LI)
Ingresso libero

Fin dai tempi più antichi, l’uomo ha immaginato il futuro: l’anno 2000, le città ideali, la conquista dello spazio. Attraverso gli oggetti della sua particolare collezione (libri, stampe, giornali, piatti, cartoline, figurine), Piero Gondolo della Riva racconta le visioni del futuro nel passato.
Quanto alla conquista immaginaria dello spazio, già verso il 180 d.C. Luciano di Samosata narrò lo sbarco di alcune persone sulla Luna e, attraverso i secoli, innumerevoli opere hanno descritto viaggi fantastici su stelle e pianeti lontani o, restando sulla Terra, avveniristiche città con futuristiche e stravaganti architetture.

Biografia di Piero Gondolo della Riva
Piero Gondolo della Riva è vicepresidente della Société Jules Verne di Parigi dal 1977. La passione per lo scrittore, nata in lui quando aveva tredici anni, lo ha portato a mettere insieme una collezione di libri, manoscritti, oggetti e documenti di e su Verne composta da migliaia di pezzi che, nel 2000, è stata acquistata dalla città di Amiens, dove lo scrittore visse ed è sepolto. Piero della Riva possiede inoltre una vastissima collezione relativa al futuro immaginario: le visioni del futuro nel passato sono le protagoniste di libri, manifesti, stampe e oggetti vari di diverse epoche.

 

SABATO 11 FEBBRAIO 2017, ore 18:00
L’esplorazione del Sistema solare e la scoperta dei pianeti che ruotano intorno a stelle lontane
Relatore: Ruggero Stanga
Palazzetto dei Congressi, Piazza Guerrazzi, Cecina (LI)
Ingresso libero

Negli ultimi quarant’anni circa, un gran numero di satelliti e sonde spaziali sono stati lanciati dalla Terra per esplorare e visitare la Luna, Marte, Giove, i più lontani pianeti, fino ai confini del Sistema Solare. Racconteremo alcune delle avventure più interessanti, fino a esaminare le osservazioni più recenti di pianeti che appartengono a sistemi stellari diversi dal nostro, cercando di capire che cosa ci possono raccontare della formazione e della storia del Sistema solare.

Biografia di Ruggero Stanga
Ruggero Stanga, laureato a Pisa, dal 1981 ha lavorato presso l’Università di Firenze occupandosi di astrofisica nel campo della realizzazione di strumenti e in quello delle osservazioni. A metà degli anni Novanta ha cominciato a interessarsi alle onde gravitazionali, impegnandosi nella costruzione dell’antenna per onde gravitazionali Virgo e poi nei test al suolo di strumentazione per il satellite LISA Pathfinder, lanciato da ESA nel 2015.

 

VISITE GUIDATE ALLA MOSTRA VIAGGIO NEL COSMO

Per coloro che vogliono approfondire l’esperienza della mostra “Viaggio nel Cosmo”, la Fondazione Geiger ha organizzato delle visite guidate gratuite che avranno luogo nella sala espositiva della Fondazione, in piazza Guerrazzi 32, nelle seguenti date:

- GIOVEDÌ 15 DICEMBRE 2016, ORE 18:00
- GIOVEDÌ 19 GENNAIO 2017, ORE 18:00
- GIOVEDÌ 9 FEBBRAIO 2017, ORE 18:00

Poiché il numero dei posti disponibili è limitato, è obbligatoria la prenotazione telefonando al numero 0586.635011.
Le visite avranno una durata di circa 60 minuti.
Per le scolaresche e i gruppi numerosi è inoltre possibile prenotare delle visite guidate la mattina, dal lunedì al venerdì, sempre telefonando alla segreteria della Fondazione per concordare orari e disponibilità.

 

VISITE GUIDATE ALL’OSSERVATORIO ASTRONOMICO di PUNTA FALCONE, PIOMBINO

Con il mese di dicembre si entra nel periodo di migliore osservabilità per quanto riguarda le grandi costellazioni invernali, che caratterizzeranno anche i mesi successivi. Durante la visita all’Osservatorio Astronomico di Punta Falcone si potranno individuare alcune delle stelle più luminose dell’intera volta celeste: la brillante Sirio; la rossa Aldebaran nel Toro; Castore e Polluce nei Gemelli; Procione nel Cane Minore; Capella nell’Auriga, le lucenti stelle della costellazione di Orione, da Rigel a Betelgeuse.  

Le visite sono programmate nelle seguenti date:
LUNEDÌ 19 DICEMBRE 2016, ore 21:00
Data sostitutiva: martedì 20 dicembre 2016, ore 21:00
Prenotazioni entro giovedì 15 dicembre, fino a esaurimento posti

VENERDÌ 13 GENNAIO 2017, ore 21:00
Data sostitutiva: venerdì 20 gennaio 2017, ore 21:00
Prenotazioni entro mercoledì 11 gennaio, fino a esaurimento posti

VENERDÌ 3 FEBBRAIO 2017, ore 21:00
Data sostitutiva: lunedì 6 febbraio 2017, ore 21:00
Prenotazioni entro mercoledì 1°febbraio, fino a esaurimento posti

La visita all’Osservatorio, a cura dell’Associazione Astrofili di Piombino, è offerta dalla Fondazione Culturale Hermann Geiger.
L’organizzazione del viaggio a/r per raggiungere l’Osservatorio di Punta Falcone è a cura e a carico dei partecipanti.
Le coordinate per raggiungere l’Osservatorio sono: Località Falcone, Piombino (LI), lat. 42° 55' 56" – long. 10° 29' 54"
Si consiglia un abbigliamento caldo e pesante a cause delle basse temperature solitamente presenti all’interno dell’Osservatorio.
La visita avrà una durata di circa 90 minuti.

In caso di maltempo, si prega di telefonare all’Osservatorio al numero 320 4126725 per informarsi se l’evento è stato rimandato alla rispettiva data sostitutiva, giorno in cui, se il cielo fosse nuovamente coperto, l’osservazione sarà sostituita da un incontro con l’Associazione Astrofili di Piombino, con proiezioni di immagini astronomiche riprese con gli strumenti dell’Osservatorio.
L’Associazione Astrofili di Piombino guiderà gli appassionati dell’osservazione della volta celeste in un viaggio tra le costellazioni del cielo invernale. L’Osservatorio è dotato di un nuovissimo telescopio, il Meade LX600 14" ACF F/8 Starlock.
I membri dell’Associazione Astrofili di Piombino sono volontari che svolgono gratuitamente la loro attività di divulgazione dell’astronomia. L’associazione aderisce all’U.A.I. – Unione Astrofili Italiani e al C.A.A.T. – Coordinamento delle Associazioni Astrofile della Toscana.

Per prenotazioni (fino a esaurimento posti): Fondazione Culturale Hermann Geiger, tel. 0586 635011.
Si ricorda che la prenotazione è obbligatoria.

0
0
0
s2smodern
MOSTRE